Metodologie di ricerca infiltrazioni di acqua

Infiltrazioni di acqua e perdite in una terrazza, muro, tetto, parete, condominio: indagine non invasiva con rilevatori gas traccianti, termografia e metodo elettrico. Individuare i punti di mancanza di tenuta all’acqua senza saggi o demolizioni.

Perchè demolire un intero terrazzo quando potrebbe essere sufficiente una riparazione puntuale?

infiltrazione acquaLa BAXSA opera sull’intero territorio nazionale con centinaia di interventi già realizzati sia su terrazzi residenziali, da poche centinaia di metri quadri, che su coperture industriali oltre i 10.000 metri quadri.

La nostra consulenza è in grado di individuare e rilevare l’esatto punto di ingresso di acqua infiltrata da rotture o difetti nella corretta posa di guaine in PVC, bituminose o impermeabilizzazioni pluri componenti con additivi plastici nel massetto di tetti e terrazzi piani, lastrico solare, solette di copertura (garage e cantine), collaudi copertura pre posa di massetto e pavimentazione.

Le infiltrazioni di acqua piovana o di scarico sono sempre più spesso presenti nelle strutture con coperture piane, tetti, terrazzi e coperture di garage, giardini e porticati. Non solo i vecchi ma anche i più moderni impianti di climatizzazione e riscaldamento possono presentare delle anomalie di funzionamento. Le superfici di ispezione sono da poche decine di metri quadri ad intere coperture di centri commerciali.

In moltissimi edifici infatti spesso si cerca di risolvere tali problematiche mediante interventi anche molto invasivi. L’insofferenza a tale problematica (non è certo piacevole la visione di acqua ed il distaccamento di intonaco nel soffitto della casa) spesso porta ad agire drasticamente senza valutare possibili alternative meno distruttive. Inoltre gli interventi tradizionali, che spesso risultano anche molto costosi, non è raro che lascino inalterato il vero problema.

Le ricerche di infiltrazioni d’acqua su tetti piani, terrazzi e coperture di garage, possono essere invece ricercate mediante l’impiego di tecnologie e tecniche innovative, anche non invasive, che siamo in grado di offrire. Grazie infatti ad interventi mirati mediante l’impiego di “gas traccianti” in abbinamento a precedenti indagini sulla struttura con termografia ed opportuna strumentazione in grado di verificare eventuali probabili area di intervento, si limita al minimo i tempi di indagine oltre che l’individuazione del grave problema della ricerca infiltrazioni. E’ fondamentale tener presente che la termografia senza ulteriori metodologie di indagine è praticamente inutile per l’individuazione dell’origine delle problematiche.

L’individuazioni di possibili micro fratture nella copertura, spesso addirittura non visibili ad occhio nudo, sono infatti possibili mediante l’impiego di “gas traccianti” abbinati ad altre tecniche di ricerche (primis su tutte la termografia), nonché naturalmente all’esperienza maturata in questo settore.

In particolar modo le ricerche di infiltrazioni d’acqua avvengono fondamentalmente nella seguente modalità:

  • Analisi preliminare dei dati della struttura, informazioni sugli eventuali lavori di ristrutturazione o di intervento, fotografie, analisi sulle possibile cause e scenari di intervento.
  • Individuazione delle regioni critiche mediante analisi termografiche dettagliate della struttura e dell’area oggetto di infiltrazione.
  • Verifiche sulle superfici interessate con un igrometro di profondità. Questo strumento misura la percentuale di umidità che si trova all’interno dei vari materiali senza assolutamente danneggiare la superficie. La misura permette l’identificazione dei punti chiave per proseguire con la successiva fase.
  • A seconda della tipologia di struttura si può procedere con un ulteriore sistema di ricerca mediante una strumentazione basata su tecniche non invasive che sfruttano le caratteristiche di conducibilità dell’acqua che permette di limitare la zona di ricerca dell’infiltrazione.
  • Dai tre metodi precedenti, analizzando i dati e le immagini, si individua l’area più opportuna ed idonea dove intervenire limitando al minimo l’intervento, minimizzando i tempi e di conseguenza la possibilità di errore.
  • Una volta ultimato lo studio preliminare si procede utilizzando la tecnica dei gas traccianti. Questi gas ci permettono di trovare il punto esatto dove la membrana impermeabilizzante è danneggiata e consente il passaggio dell’acqua. Il gas è formato da una miscela di gas inerti in nessun modo pericoloso da maneggiare e inalare. A questo punto i gas vengono rilevati con idonee sonde ed apparecchiature elettroniche che permettono di localizzare il punto esatto di infiltrazione. Si utilizza questo metodo non solo nell’ambito esposto ma anche per la ricerca di perdite idriche, di qualsiasi entità, presso impianti civili ed industriali, piscine, vasche, ecc.

Individuazione senza approssimazione e collaudo posa della guaina o dello strato di impermeabilizzante (resina, mono o bicomponente, ecc.)

L’individuazione del punto esatto dove intervenire ovvero con l’individuazione della parte da sostituire o il rifacimento della sola copertura interessata, limita l’area ed il tempo di intervento: non occorre che dobbiate infatti rifare il massetto e la pavimentazione di un intero terrazzo quando l’infiltrazione ad esempio proviene da un punto in corrispondenza di una sola mattonella. Si può pertanto agevolmente intuire gli enormi vantaggi, i tempi brevi di individuazione e la risoluzione del problema all’origine.

A conclusione della consulenza una relazione dettagliata con valore legale, rende possibile l’eventuale impiego in cause giudiziali nonché per risarcimento danni presso assicurazioni o venditori/costruttori.

C’è un modo per accelerare l’asciugatura delle pareti, dei pavimenti o dei soffiti umidi?

Disponiamo di un processo di asciugatura e deumificazione delle pareti umide anche in seguito ad allagamenti o infiltrazioni. Consulenza l’area dedicata sul nostro sito a questo link:

Deumidificazione ed asciugatura di ambienti, soffitti, muri, pareti, massetti e pavimenti parquet